X

L'istituto scolastico superiore "De Filippis-Prestia",

Tempo di lettura < 1 minuto

VIBO VALENTIA – Può riprendere servizio presso l’istituto scolastico superiore “De Filippis-Prestia”, in qualità di insegnante di Matematica, Vincenzo De Filippis, 48 anni, di Vibo, indagato nell’inchiesta antimafia “Rinascita-Scott” scattata il 19 dicembre del 2019.

LEGGI LA NOTIZIA DELLA SCARCERAZIONE DI DE FILIPPIS

Nella giornata odierna, a seguito di ricorso proposto dagli avvocati Stefano Luciano e Francesco Mobilio, con una propria ordinanza, il Tribunale di Vibo Valentia ha infatti interrotto l’efficacia del provvedimento di sospensione dalle funzioni di docente l’Istituto disposto dalla direzione a seguito dell’inchiesta che avevano portato De Filippis agli arresti domiciliari.

Pertanto il Tribunale di Vibo ha di fatto reintegrato con efficacia immediata il Professore De Filippis – indagato con l’accusa di scambio elettorale politico-mafioso – a pieno titolo come docente di matematica. Per lui è ancora in vigore la misura l’obbligo di dimora nel comune di Vibo (convertita così rispetto all’iniziale divieto di dimora).

De Filippis è stato consigliere comunale a Vibo Valentia dal 2010 al 2015 nel Popolo delle Libertà; sempre nel 2015 ha ricoperto la carica di assessore comunale all’Ambiente nella Giunta guidata dal sindaco Elio Costa ed è stato, infine, candidato alle Politiche del 4 marzo 2018 con la lista “Civica popolare” di Beatrice Lorenzin, al tempo alleata del Partito democratico.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares