X

Tempo di lettura < 1 minuto

VIBO VALENTIA – La Guardia Costiera ha posto sotto sequestro una porzione di lungomare della frazione Coccorino di Joppolo, in provincia di Vibo Valentia, dove era stato realizzato un pennello ortogonale alla costa in totale spregio delle pertinenti norme vigenti in un’area, tra l’altro, sottoposta al vincolo paesaggistico-ambientale. Per la costruzione erano stati utilizzati massi da riporto provenienti da un escavo di terreno privato; provvedimento quest’ultimo che non era stato convalidato dal gip del Tribunale di Vibo Valentia.  

L’indagine, coordinata dal pubblico ministero Eugenia Belmonte, ha permesso di accertare che l’opera realizzata era carente di qualsivoglia autorizzazione demaniale e paesaggistico ambientale. Da qui il provvedimento di perquisizione e sequestro delle aree interessate dai lavori e relativi mezzi d’opera utilizzati.

Gli esecutori materiali, pertanto, sono stati denunciati penalmente alla Procura della Repubblica di Vibo Valentia.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares