La questura di Vibo Valentia

Tempo di lettura < 1 minuto

SERRA SAN BRUNO (VIBO VALENTIA) – Gli agenti della Squadra mobile di Vibo Valentia e del Commissariato di Serra San Bruno hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di Vincenzo Cocciolo, di 30 anni, Antonio Farina (42), Michele Nardo (36),Giuseppe Muller (20) e Domenico Inzillo (63), Rosa Inzillo (49) e Viola Inzillo (52). Arresti domiciliari anche per Teresa Inzillo di 55 anni.

I provvedimenti adottati per i primi sette, già colpiti da fermo di indiziato di delitto lo scorso 9 aprile (LEGGI LA NOTIZIA CON TUTTI I DETTAGLI), e per l’altra donna, sono stati emessi dal Giudice per le indagini preliminari di Catanzaro su richiesta della Direzione distrettuale antimafia del capoluogo.

SCOPRI TUTTI I CONTENUTI
SULL’OPERAZIONE BLACK WINDOWS

Le indagini che hanno portato all’esecuzione dell’ordinanza, nell’ambito dell’operazione “Black Windows”, sono partite dopo il tentato omicidio dei fratelli Giovanni Alessandro e Manuel Nesci (LEGGI LA NOTIZIA), quest’ultimo minore e affetto da Sindrome di Down, ed hanno fatto luce su una sanguinosa faida scoppiata in seguito alla contrapposizione tra le famiglie Loiero ed Emanuele-Maiolo per il controllo del territorio della zona del vibonese.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •