X
<
>

Vandalismo all'impianto coperto Borsellino di Vibo

Tempo di lettura 2 Minuti

VIBO VALENTIA – Una serata di bravate che, in realtà, sono dei veri e propri atti vandalici. Ieri sera, colti quasi sul fatto dei ragazzi apparentemente molto giovani, intrufolatisi senza permesso nel Palasport Paolo Borsellino, ubicato in zona Moderata Durant.

Gli autori, di cui non è stata subito individuata l’identità, sembrerebbero essere gli stessi che, da quanto emerso, nell’ultimo periodo avevano già provocato altri disordini nel quartiere. A coglierli quasi sul fatto, mentre si trovavano ancora all’interno del palasport, il figlio dei due allenatori e fondatori della società di pallavolo TodoSport, Norina Dotti e Claudio Torchia, società sportiva che presto dovrebbe stabilirsi definitivamente nella struttura, su concessione del Comune di Vibo.

Una nube di polvere antincendio è quello di fronte a cui si è ritrovato prima il ragazzo e poi gli allenatori Todo e le forze dell’ordine intervenute. Una nube così intensa per la quale è stato inevitabile lasciare la struttura a porte spalancate per diverse ore.

«Un estintore che non si riusciva più a trovare e un altro completamente scaricato a terra e sui tappetini, dispositivo che proprio stamattina ci era stato consegnato, per poter poi procedere con la certificazione sulla sicurezza antincendio da parte dei Vigili del fuoco – ha raccontato l’allenatrice Dotti -. Bravate, che però arrecano danni importanti. Noi stessi abbiamo chiamato la polizia, perché mio figlio, anche se non li ha colti sul fatto, li ha trovati mentre ancora erano all’interno del palazzetto».

Una serata da dimenticare, quindi, per la Todo e non solo, poiché queste sono notizie che farebbero indignare chiunque. Sull’episodio, si è espresso anche il sindaco Maria Limardo: «Queste sono le notizie che non vorremmo mai leggere. Queste sono le azioni che vanno censurate, combattute, avversate. Quanto accaduto ieri sera al Paolo Borsellino ci lascia sgomenti. Ci auguriamo che presto le forze dell’ordine facciano luce sull’accaduto e individuino i responsabili. L’Amministrazione comunale è vicina alla Todo. Siamo sicuri che questo episodio non turberà le nostre “Todine” alle quali facciamo un grande in bocca al lupo. Voi sì che ben rappresentate la Vibo Valentia che ci piace».

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA