X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

FABRIZIA – È mistero sulla morte del dentista 65enne di origini fabriziesi Francesco Bava trovato cadavere in Ucraina. Il professionista si sarebbe recato in Ucraina nei giorni scorsi probabilmente per acquistare materiale in uso per la sua professione, ma secondo indiscrezioni questa mattina è stato stato rinvenuto privo di vita nell’abitazione nella quale aveva trovato alloggio. Si è subito attivato il consolato italiano per chiarire la vicenda sulla quale sta indagando la polizia ucraina. Per l’ipotesi più accreditata dagli investigatori è che si tratterebbe una morte conseguente ad arresto cardiaco dovuto probabilmente ad un uso eccessivo di farmaci anche se ancora non vi sono certezze. Nelle prossime ore se ne saprà di più su questa morte avvolta al momento nel mistero.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares