X
<
>

Carabinieri e ambulanza

Condividi:

VIBO VALENTIA – Un uomo è stato ucciso stamani, intorno alle 13, a colpi d’arma da fuoco a Piscopio, frazione di Vibo Valentia, mentre camminava in strada. Il fatto è avvenuto nei pressi degli uffici dell’ex Comune. Ai sanitari intervenuti sul posto, dopo l’allarme lanciato dai residenti, non è rimasto altro che constatare il decesso.

La vittima si chiamava Massimo Ripepi, 42 anni, di Vibo Valentia, già scampato ad un agguato lo scorso 4 giugno dello scorso anno nel quartiere Affaccio di Vibo Valentia (LEGGI LA NOTIZIA).

Nell’occasione ad aprire il fuoco sarebbe stato il figlio minorenne (LEGGI LA NOTIZIA) che poi ha potuto beneficiare della messa in prova in una comunità di recupero. Il figlio riteneva il padre responsabile dei maltrattamenti a lui e verso la madre.

Secondo i primi riscontri, nell’agguato mortale di oggi la vittima sarebbe stato affiancato da almeno un uomo in moto.

Al momento nessun collegamento è stato possibile stabilire fra i due fatti di sangue. I carabinieri, accorsi sul posto per i rilievi del caso e l’avvio delle indagini, non escludono infatti alcuna ipotesi.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA