Il villino di Fago Savini

Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 Minuti

SORIANELLO (VIBO VALENTIA) – Atti di vandalismo sono stati compiuti all’interno di un immobile di proprietà comunale del centro di Sorianello, nella località di Fago Savini. Nel mirino dell’atto deplorevole, che con molta probabilità sarebbe stato perpetrato durante le ore notturne da ignoti, il Villino comunale adiacente alla Chiesa del Cristo Redentore.

Ad accorgersi dell’accaduto, un abitante del luogo che, ieri mattina, durante una passeggiata lungo il sito alberato che conduce alla Villa comunale, si sarebbe accorto della porta scardinata dell’immobile; lo stesso, ha prontamente informato il sindaco, Sergio Cannatelli, che, dopo essersi recato sul luogo per sincerarsi dei danni, ha contattato i carabinieri della Stazione di Soriano, agli ordini del maresciallo Pellino, con i quali ha effettuato un sopralluogo più approfondito. Vari i danni e le effrazioni all’interno del bene comunale, in particolare ai sanitari, alle porte e agli infissi, questi ultimi addirittura asportati.

«Un gesto che lascia senza parole – ha commentato il primo cittadino – il patrimonio comunale è un bene di tutti e la tutela dello stesso, ne identifica il senso civico di un’intera comunità. In particolare, questa struttura era stata ripristinata con molti sacrifici e veniva utilizzata come base logistica per diverse manifestazioni, ideate dall’amministrazione, dalla parrocchia, dalla Pro loco e da quanti amavano valorizzarla».

È bene ricordare che il Villino comunale di Fago Savini, punto di ristoro estivo anche per molti turisti, era stato recuperato e reso fruibile ai cittadini appena qualche anno fa, grazie a un intervento di ristrutturazione costato 80mila euro.

«Il sito, oggetto di un importante finanziamento di videosorveglianza di 180mila euro – ha proseguito il sindaco – da parte del Ministero dell’interno, era in attesa della fase finale di un iter burocratico, che provvederò nei prossimi giorni ad accelerare, recandomi dal Prefetto».

Il primo cittadino, che ha presentato denuncia contro ignoti, rassicura la comunità di Sorianello: «L’atto inqualificabile inferto alla comunità, non avrà la meglio – ha sottolineato – il Villino di Fago Savini sarà nuovamente reso fruibile e videosorvegliato. Non lascerò che un bene collettivo, centro di svago soprattutto per i nostri ragazzi, venga riposto nello scrigno striato di nefandezze che compiacciono mere “menti”».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •