Tempo di lettura < 1 minuto

BERGAMO – Custodia cautelare in carcere eseguita dai militari della Guardia di Finanza nei confronti di tre pluripregiudicati: due fratelli residenti a Briatico in provincia di Vibo Valentia e un imprenditore bergamasco, di Ponteranica, gravato da condanna per reati tributari.

Quest’ultimo, che opera nel settore della vendita e noleggio di auto, si era rivolto ai due fratelli per recuperare dei crediti.

I fatti risalgono alla mattina di domenica 6 ottobre quando, nel pieno centro di Bergamo, i due fratelli calabresi hanno aggredito, picchiato, rapinato di un telefonino, minacciato e poi rapito, un pregiudicato bergamasco in affari con un sessantatreenne residente a Dalmine, anch’egli gravato da diversi reati tributari e riciclaggio, che aveva contratto un debito nei confronti del presunto mandante dei due aggressori.

Sempre sotto la minaccia di un coltello e delle continue percosse, i malviventi si sono fatti accompagnare dalla vittima presso l’abitazione del debitore per incassare il credito, pari a oltre 12 mila euro.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •