X

Il vescovo di Mileto-Nicotera-Tropea, Luigi Renzo

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Tempo di lettura < 1 minuto

MILETO – «La notizia dell’incendio dell’auto del Sacerdote Don Giuseppe La Torre, divulgata dagli organi di stampa locali e regionali ha destato scalpore nella Comunità civile ed ecclesiale. In molti a livello istituzionale e personale hanno espresso solidarietà e riprovazione. Il Vescovo della Diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea, Luigi Renzo, nell’apprendere la notizia esprime la sua vicinanza al Sacerdote Don Giuseppe La Torre ed alla sua famiglia, stigmatizzando questo vile atto intimidatorio».

Con queste parole il vescovo di Mileto, attraverso l’ufficio comunicazioni sociali della diocesi, ha espresso tutta la sua vicinanza al sacerdote parroco di San Giuseppe a Vibo Valentia che si è visto distruggere l’auto da un incendio, su cui sono in corso indagini, la scorsa notte (LEGGI).

In particolare, il pastore della diocesi si è anche fatto «interprete dei sentimenti di solidarietà del Presbiterio e della comunità Diocesana», auspicando anche «che le autorità competenti facciano piena luce sull’accaduto e che la coscienza morale e civica dei cristiani e di tutti i cittadini, tradotta in testimonianza ed impegno pubblico, contribuisca al riscatto ed al miglioramento della convivenza umana e civile, già tanto lacerata e sofferente per la pandemia in atto e per la crisi economica della nostra terra».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares