X
<
>

Mariangela Preta

Tempo di lettura 2 Minuti

SORIANO CALABRO (VIBO VALENTIA) – Un’aggressione verbale esplicita e urlata, è quanto avrebbe subito e prontamente denunciato la direttrice del Polo Museale di Soriano, Mariangela Preta, la quale, nella mattinata di oggi, sarebbe stata aggredita dall’ex sindaco e attuale direttore della Biblioteca Calabrese, Francesco Bartone.

Momenti di agitazione e paura, secondo il racconto dell’archeologa vibonese, sarebbero stati sofferti dalla professionista che, intorno alle 9:30, si trovava davanti all’ingresso del Palazzo municipale in compagnia dell’architetto Vincenzo Giannini, responsabile dell’area tecnica del comune e Marco Nesci, tecnico informatico, quando, improvvisamente «con fare minaccioso – ha spiegato la direttrice del Polo Museale – e con molta arroganza» sarebbe stata avvicinata dall’ex sindaco Francesco Bartone, il quale,  dopo averla  attaccata verbalmente si sarebbe allontanato lasciando attoniti i presenti.

«Sono stati momenti molto brutti, era visibilmente agitato mentre mi si avvicinava – ha spiegato la Preta – ed ho temuto potesse diventare ancora più violento. Per fortuna non ero da sola».

La direttrice del Polo, dopo l’accaduto, si è recata presso la locale stazione dei carabinieri per denunciare l’aggressione. «La violenza sulle donne è un fenomeno criminale che, al pari degli altri fenomeni criminali, quali le mafie, dev’essere combattuto con la stessa fermezza e tenacia – ha precisato Mariangela Preta – Sconvolge, maggiormente, se a servirsene è  un uomo di “cultura” che ha rappresentato le istituzioni ed ha sempre professato la legalità!». 

La reazione e la solidarietà del sindaco Vincenzo Bartone: «Sono inorridito per quanto appreso. Condanno duramente l’aggressione subita dalla direttrice del Polo Museale. A lei, tutta la mia vicinanza e quella dell’amministrazione comunale».

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA