X
<
>

L'intervento di Matteo Salvini a Zambrone

Tempo di lettura < 1 minuto

«Il candidato lo decide la squadra. I calabresi sono chiamati a votare ad ottobre, non per crisi di maggioranza, ma perché la vita è breve». Lo ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini concludendo a Zambrone gli Stati generali della Lega in Calabria facendo riferimento alla figura di Jole Santelli.

Quindi l’attacco di diretto a Luigi de Magistris: «Gli avversari sono quelli della sinistra, delle tasse. Vi pare che i calabresi abbiano bisogno di un fallito sindaco di Napoli? Va in televisione a spiegare ai calabresi come stare al mondo», ha detto rincarando la dose.

Per Salvini, il centrodestra «non avrà candidati che arrivano da Marte ma un unico candidato calabrese per i calabresi. La scelta la faranno tutti i movimenti, ma la Lega è il primo partito del centrodestra in Calabria e non c’è trattativa su altre realtà o merce di scambio».

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA