X
<
>

Il Comune di Pizzo

Tempo di lettura < 1 minuto

PIZZO (VIBO VALENTIA) – Il Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro dell’interno Luciana Lamorgese, non essendo ancora esaurita l’azione di recupero e risanamento delle istituzioni locali dai condizionamenti da parte della criminalità organizzata, ha deliberato la proroga, per sei mesi, della durata dello scioglimento del Consiglio comunale di Pizzo, a norma dell’articolo 143, comma 10, del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267.

Alla base dello scioglimento, secondo il provvedimento iniziale (LEGGI), «le circostanze analiticamente esaminate e dettagliatamente riferite nella relazione del prefetto hanno rivelato una serie di condizionamenti nell’amministrazione comunale di Pizzo, volti a perseguire fini diversi da quelli istituzionali, che hanno determinato lo svilimento e la perdita di credibilità dell’istituzione locale nonché il pregiudizio degli interessi della collettività, rendendo necessario l’intervento dello Stato per assicurare la riconduzione dell’ente alla legalità».

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA