X
<
>

L'Asp di Vibo Valentia

Tempo di lettura 2 Minuti

VIBO VALENTIA – Siamo a 30. Le ultime persone risultate positive all’infezione da Covid-19 sono due donne, la prima residente a Serra San Bruno, la seconda a Vibo.

L’ufficialità è arrivata in serata dalle istituzioni sanitarie che hanno anche evidenziato come entrambe fossero già monitorate da giorni e pertanto si erano messe in quarantena volontaria presso le rispettive abitazioni.

Il tampone è stato eseguito nelle scorse ore. In base a quanto è stato possibile apprendere, il caso della donna di Serra sarebbe collegato con quello del cosiddetto “Paziente 1” originario sempre della città della Certosa ma non sarebbe un congiunto. 

È invece la moglie dell’uomo rientrato dal Trentino il 10 marzo, il secondo caso di contagio da Covid-19. Anche lei, come i figli, tutti infettati dal virus, aveva accompagnato il marito (il primo della famiglia ad essere risultato positivo, ed attualmente ricoverato a Catanzaro) nella regione del Settentrione agli inizi del mese per poi fare rientro sette giorni dopo.

Le condizioni delle due donne sono ritenute tutto sommato buone.

Con gli ultimi due di stasera è questa la situazione attuale nella provincia dei contagi totali: 6 casi a Vibo città, 4 nella frazione Longobardi e 5 in quella di Piscopio; 5 a San Bruno, 2 a Parghelia; 1 Ricadi, 1 Nicotera (non la dipendente comunale in quanto il suo tampone è stato eseguito nel Reggino, zona in cui risiede), 1 Fabrizia, 1 Maierato e 1 Briatico. Quindi la coppia guarita di Mesiano di Filandari, e il morto di Fabrizia. Totale: 30.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares