X
<
>

Il capogruppo di “Per Vibo con Vibo”, Nico Console

Tempo di lettura 2 Minuti

VIBO VALENTIA – La solidarietà non finisce certamente con l’emergenza Coronavirus, anzi adesso più che mai serve un supporto fattivo nei confronti delle persone in difficoltà. Tra queste vi sono le persone affette da disabilità, certamente provate dal forzato lockdown: un sostegno è necessario per questi cittadini e per le loro famiglie.

Nel corso della mattinata di ieri, durante la riunione della IV Commissione-Politiche sociali, presieduta da Danilo Tucci, il capogruppo di “Per Vibo con Vibo”, Nico Console, ha proposto ai colleghi consiglieri una soluzione alternativa per lo svolgimento della colonia estiva dedicata proprio alle persone affette da disabilità. Un momento di svago utilissimo per la loro vita, già programmato in passato.

Abbiamo sentito, a margine della seduta, colui che ha proposto una preziosa alternativa, il consigliere Console: «Si parlava di trovare un modo per reperire risorse da destinare al centro estivo per le persone disabili – ha detto in premessa – Credo che prima di procedere in tal senso sia possibile portare avanti il progetto praticamente a costo zero. In tal senso ho invitato il presidente della Commissione a confrontarsi con l’assessore alle Politiche sociali (Franca Falduto, ndr) affinché venga avviata un’interlocuzione con la Capitaneria ed i concessionari dei lidi balneari».

L’obiettivo è stato definito ulteriormente da Nico Console: «In questo momento è necessario aiutarsi, perciò si potrebbe istituire un protocollo con i concessionari dei lidi. Gli stessi dovranno concedere l’utilizzo dei propri spazi a queste persone. Nelle passate edizioni i richiedenti arrivavano massimo a 30, perciò tenendo conto che vi sono 4 stabilimenti nella sola Vibo Marina si potrebbe procedere con una rotazione, ovvero una frequenza di tot giorni nelle due settimane previste». Il consigliere è convinto del fatto che né la Capitaneria di Porto, né i gestori, si tireranno indietro. «Ritengo che questa sia un’opportunità da non perdere per dimostrare di essere solidali nei confronti dei soggetti in difficoltà e delle loro famiglie anche al di fuori dell’emergenza. Il Comune dovrà occuparsi del trasporto. Tutti saranno ben lieti di sposare la causa», ha continuato Nico Console.

Questa iniziativa dovrà passare ora al vaglio degli uffici dedicati ai Servizi sociali, che ne valuteranno la fattibilità. I consiglieri presenti in IV Commissione hanno condiviso l’idea del collega, perciò nei prossimi giorni si ritornerà a parlarne. Al contempo abbiamo chiesto al capogruppo di “Per Vibo con Vibo” se è stata presa in considerazione anche l’idea di favorire l’accesso alla spiaggia tramite passerelle, per consentire la balneazione ai disabili senza intoppi. «Certamente verrà presa in considerazione anche questa opportunità, ma non sarà l’unica», ha risposto il consigliere. Lo stesso ha preannunciato un’altra iniziativa sul fronte ambientale, per tramite dell’assessore al ramo, Vincenzo Bruni. «Si sta interloquendo con la ditta incaricata nella gestione r.s.u. (EcoCar, ndr) per installare lungo tutto il litorale dei nuovi cestini per la raccolta differenziata. Starà ai cittadini rispettare le buone regole per il conferimento», ha concluso Nico Console.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares