X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

ROMBIOLO (VIBO VALENTIA) – Scuole chiuse a Rombiolo, nel Vibonese. La drastica decisione è stata presa dalla dirigente scolastica Pasqualina Servelli per due casi sospetti di Covid. Si tratta di due bidelli che questa mattina, alla ripresa della scuola dopo la pausa per la festa patronale, avrebbero comunicato di avere avuto contatti (almeno in un caso) con alcune delle persone risultate positive a San Costantino Calabro e, quindi, si sono messi in auto quarantena domiciliare.

Appena ricevuta la comunicazione è scattato l’allarme con la preside, come detto, che ha optato per la sospensione immediata delle lezioni non solo nel plesso dove prestava servizio uno dei due operatori scolastici ma in tutti i plessi dipendenti dall’Istituto Comprensivo.

Il sindaco Domenico Petrolo, dal canto suo, ha inteso rassicurare: “Non bisogna fare allarmismo. Ma aspettare l’esito dei tamponi. Anche in considerazione del fatto che ieri c’era la festa padronale ed entrambi questi sospetti positivi non erano a scuola. Mi sono messo subito in contatto con le autorità sanitaria per chiedere la velocizzazione dei risultati al test”.

  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares