X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

VIBO VALENTIA – Per gli alunni delle classi di due istituti sono stamani niente lezioni a scuola.

Il dipartimento di prevenzione dell’Asp di Vibo, di concerto con la dirigenza della “Amerigo Vespucci” di Vibo Marina e della “Murmura” di Vibo città, ha deciso – per come reso noto dai vertici del settore prevenzione – in via del tutto precauzionale di far sospendere, relativamente alle classi frequentate dai bambini figli dell’uomo risultato positivo a Vibo Marina, le attività didattiche iniziate il 28 settembre nel plesso della principale frazione marina (che conta svariate centinaia di alunni in quanto Omnicomprensivo) e il 24 in quello del capoluogo. In particolare, si tratta di due classi alla Vespucci e una alla Murmura.

La decisione è stata adottata a seguito del fatto che due figli dell’agente di commercio residente a Vibo Marina (LEGGI) frequentano questi due istituti scolastici.

Il dipartimento di prevenzione invita alla calma specificando che quella adottata è una «decisione del tutto precauzionale e che nessun caso di positività si è riscontrato fino ad oggi. Si tratta di una iniziativa ipergarantista».

La sospensione delle classi sarà revocata nel caso in cui l’esito dei tamponi, ai quali saranno sottoposti i figli dell’agente di commercio, dovesse essere negativo.

  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares