X
<
>

La sede Asp di Vibo Valentia

Tempo di lettura 2 Minuti

VIBO VALENTIA – Si aggiorna purtroppo il dato dei decessi, con la persona di Francica spirata ieri sera (LEGGI), e continua a salire il dato dei contagi di Covid nel territorio nelle ultime 24 ore anche se in misura minore (11) rispetto al giorno precedente, quando erano stati ben 17, il numero più alto dall’inizio della pandemia.

Si tratta per la maggior pare di persone rientrate da fuori provincia, in qualche caso, anche da fuori regione e tutte in isolamento fiduciario fin dal ritorno nei rispettivi comuni di residenza.

Gli ultimi contagi afferiscono s due persone di Vibo città (marito e moglie) che erano stati ad un evento ecclesiastico nel crotonese, ad un soggetto di Vibo Marina, a due persone residenti a Sant’Onofrio, e uno rispettivamente a Pizzo e Tropea.

E proprio un quest’ultimo centro il sindaco Nino Macrì ha ricostruito la vicenda: “Nella tarda serata di sabato scorso abbiamo avuto notizie di un caso di accertata positività, a mezzo tampone, al Covid-19. Si tratta di un concittadino rientrato da Milano che, non appena giunto a Tropea, si era subito posto spontaneamente in auto isolamento domiciliare, di talchè non ha avuto contatto con alcuno a parte i genitori che, tuttavia, stando a quanto riferito, ha incontrato per pochi minuti utilizzando tutte le accortezze, ossia adoperando mascherine di protezione e mantenendo le distanze”.

La persona è asintomatica e la situazione “è monitorata costantemente. I genitori ed il fratello della persona, per precauzione, si sono posti in auto isolamento domiciliare in attesa dell’esito del tampone. Non sussistono, dunque, motivi di allarme. La situazione, si ribadisce, è pienamente sotto controllo.”

L’invito che il sindaco rivolge a tutta la cittadinanza è di rispettare scrupolosamente le regole, a partire da quelle igieniche (lavarsi spesso le mani e disinfettarle con cura), utilizzare i dispositivi di protezione individuale, evitare assembramenti, rispettare le indicazioni che vengono impartite dagli organismi preposti. Invito, inoltre, tutte le persone che decidono di far rientro a Tropea da zone critiche, al massimo senso di responsabilità tenendo comportamenti consoni alla delicatezza del momento che viviamo”.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares