X
<
>

Il palazzo municipale di Mileto

Tempo di lettura 2 Minuti

MILETO (VIBO VALENTIA) – L’appuntamento con l’ormai consueto punto della situazione sui contagi da coronavirus covid-19 a Mileto continua a riservare pessime notizie.

Sebbene in tarda mattinata il sindaco Salvatore Fortunato Giordano avesse manifestato un moderato ottimismo grazie al fatto che l’Asp aveva comunicato «due guarigioni e ben 19 tamponi negativi», questo ottimismo si è rapidamente spento nella serata quando il saldo finale fa balzare in avanti il totale dei casi attivi fino a raggiungere quota 33 mentre i casi totali dall’inizio della pandemia salgono a 36 (1 nella prima ondata e 35 nella seconda).

Infatti ai 28 casi di ieri, cui vanno sottratte le due guarigioni (1 a San Giovanni e 1 a Paravati), si devono aggiungere altre 7 contagi complessivi.

In particolare, si tratta di due contagi registrati a Mileto Centro e 5 contagi a Paravati. Tuttavia allo stato attuale dei sette contagi solo uno è stato già certificato dall’Asp con tampone molecolare (a Paravati) mentre gli altri sei sono ancora tutti dei positivi da tampone antigenico e quindi in attesa di conferma.

Proprio per questo il sindaco Giordano lancia il suo appello: «il dato allarmante – scrive il sindaco – è che prevale il Fai da te, con i test antigienici che non consentono di emettere ordinanza di quarantena obbligatoria, dovendo attendere il molecolare che notoriamente arriva dopo giorni. Pertanto – invita il primo cittadino – la collaborazione che vi chiedo è questa: Chiunque abbia avuto contatti diretti con soggetti positivi, anche al test antigienico, si ponga in isolamento fiduciario e comunichi i propri dati anche al Sindaco, di modo che si possano fare gli accertamenti da parte dell’ASP».

In una situazione generale sostanzialmente precaria se non addirittura fuori controllo questo «è l’unico modo per uscirne e le persone vicine ai positivi non si affidino immediatamente al test antigienico, che al momento potrebbe non rilevare nulla, atteso che il virus ha un’incubazione di giorni e quindi non vi esimerebbe da responsabilità».

Il sindaco cerca di tranquillizzare («non voglio fare allarmismi, ma il sistema essendo assolutamente carente, non ci consente di essere fragili e indecisi»), ma poi chiarisce che è ormai necessario adottare provvedimenti più stringenti «iniziando – annuncia – dalla chiusura totale del Mercato e dalla sospendere del trasporto dei ragazzi a Vibo Valentia».

In chiusura Giordano raccomanda «la massima attenzione ed evitate, soprattutto i ragazzi, assembramenti nelle strade e nei parchi (genitori controllate i vostri figli perché è pericoloso e i casi di oggi lo dimostrano). Usate la mascherina, il distanziamento sociale, uscite di casa solo se veramente necessario e lavate i spesso le mani».

A questo punto la situazione dei contagi (confermati con tampone molecolare o antigenico) nel territorio comunale, al netto di possibili integrazioni e specificazioni ulteriori, diventa la seguente:

Mileto: 11 contagiati

Paravati: 18 contagiati (1 guarito)

Comparni: 2 contagiati

San Giovanni: 2 contagiati (1 guarito)

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares