X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

DRAPIA (VIBO VALENTIA) – Sono sette le persone risultate positive al tampone molecolare, tre al tampone antigenico e nove i cittadini sottoposti ad isolamento domiciliare oltre ai positivi. È quanto riferisce l’amministrazione comunale di Drapia all’esito dello screening effettuato su 101 persone nella cittadina del Vibonese che conta 2.160 abitanti.

«Il dato, a prima vista – è scritto in una nota del Comune – potrebbe sembrare poco significativo, ma se pensiamo che le persone sottoposte ad isolamento domiciliare sono principalmente giovani e quindi portati a rispettare con più distacco le regole è facile immaginare cosa sarebbe potuto succedere se fossimo rimasti a guardare. Fortunatamente al momento le persone anziane, che sono la stragrande maggioranza della popolazione, attente alla problematica, sono per fortuna fuori da questo contesto pericoloso e da questa emergenza».

«Grazie alla convenzione stipulata con la Croce Rossa di Vibo Valentia – è detto ancora nella nota – è stato possibile individuare potenziali inneschi che avrebbero potuto provocare un contagio repentino, violento e difficilmente controllabile per la nostra comunità».

«Chi non è stato contattato – conclude il Comune – è perché risultato negativo al test antigenico. Purtroppo tale test non garantisce affidabilità al 100% di non essere stati contagiati. Pertanto, è raccomandato evitare contatti ravvicinati, evitare di uscire ed indossare correttamente la mascherina, anche quando si incontrano parenti non conviventi o che rientrano a casa per le festività».

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA