X
<
>

Maria Limardo, sindaco di Vibo Valentia

Condividi:

VIBO VALENTIA – «Sono preoccupata per la situazione di Piscopio che seguo direttamente e da vicino portando le vostre istanze all’Asp».

Lo afferma il sindaco Maria Limardo precisando che la situazione di confusione generatasi stamattina al punto screening e determinata dal gran numero di  persone che, «legittimamente preoccupate ma tuttavia in eccesso rispetto ai numeri programmati, si sono autonomamente recate al drive-in nei pressi del palazzetto dello sport così intasando la postazione. In ogni caso nel pomeriggio abbiamo fatto in modo che fosse recuperato tutto l’arretrato della mattina».

Fino ad ora sono stati effettuati circa 600 tamponi, tuttavia, a partire dalle ore 9 di domani mattina e nei giorni a seguire, fino a quando sarà necessario, lo screening della popolazione proseguirà direttamente a Piscopio, in Piazza San Michele, davanti alla Chiesa parrocchiale.

Le priorità saranno stabilite dall’Asp che provvederà a contattare direttamente gli interessati scaglionandoli in più giorni.

«Vi chiediamo la massima collaborazione per consentire il migliore espletamento possibile delle attività – aggiunge il sindaco – Ricordando che Piscopio è stata dichiarata Zona rossa e che sono stati intensificati i controlli, raccomandiamo a tutti massima prudenza e scrupolo nell’osservare  le prescrizioni già note e, in particolare, di limitare allo stretto indispensabile le occasioni di contatto con altre persone».

Il sindaco ha ricordato infine che «è sempre attiva per ogni necessità la postazione della Protezione Civile presso il centro anziani che risponderà, anche tramite Whatsapp, al numero 380-2870292».

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA