X
<
>

Il sindaco Raffaele Scaturchio

Tempo di lettura < 1 minuto

DASÀ (VIBO VALENTIA) – Situazione allarmante a Dasà sul fronte covid-19. I contagiati da coronavirus – da circa quindi giorni – stanno aumentando in maniera esponenziale. Nel corso dell’ ultima diretta social – sui canali istituzionali dell’ Amministrazione comunale – il primo cittadino, Raffaele Scaturchio, ha comunicato numeri inquietanti: 47 persone positive, 2 positive al tampone antigenico e altre 7 in isolamento in attesa del risultato.

Sono quindi (potenzialmente) 56 le persone affette dal virus. Numeri che porteranno presumibilmente a soluzioni drastiche.

«Una delle 47 persone positive è ricoverata presso l’ ospedale di Vibo Valentia, – ha spiegato il primo cittadino – domani incontrerò a Vibo Valentia il Dipartimento di prevenzione e dopo scriverò al presidente facente funzioni della Regione Calabria, Nino Spirlì, per chiedere la zona rossa. Mi rammarica fare questa richiesta. Sia per le attività commerciali, sia perché si limita la libertà delle persone, ma è un atto che va fatto perché la situazione inizia a diventare insopportabile» ha concluso il primo cittadino.

Soluzioni forti dunque, sperando possano servire per raffreddare una situazione molto preoccupante.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares