X
<
>

Il sindaco Salvatore Fortunato Giordano durante le operazioni di tampone al drive in allestito a Paravati

Tempo di lettura 2 Minuti

MILETO (VIBO VALENTIA) – La situazione pandemica nella città normanna rischia di esplodere. Dopo la dichiarazione di zona rossa della frazione Paravati decisa dal presidente facente funzioni della Regione Calabria, Nino Spirlì, questo pomeriggio (LEGGI), il sindaco Salvatore Fortunato Giordano si è visto costretto ad aumentare il livello di restrizioni.

Il numero dei casi attivi è balzato ad 85, ben 13 in più rispetto all’ultimo rilevamento (LEGGI), e tra questi ora ci sono anche un assessore comunale, che comunque è asintomatico, e alcuni tirocinanti che prestano servizio presso il comune.

Immediata la reazione del primo cittadino: i componenti dell’amministrazione comunale si sono posti in una sorta di isolamento fiduciario in attesa di poter fare il tampone nel corso dei prossimi giorni, tutti gli uffici comunali sono stati chiusi in attesa di una procedura di sanificazione e di una serie di tamponi sui dipendenti comunali per capire quanto il virus è penetrato anche nelle stanze istituzionali, riapriranno la prossima settimana salvo ulteriori aggravamenti della situazione. Le scuole del territorio, già chiuse all’inizio della fase di contagio alcuni giorni fa, resteranno chiuse, anche se è stato svolta la sanificazione degli istituti, fino a quando non sarà rientrata la fase acuta del focolaio.

Un focolaio che è di fatto partito proprio dalle scuole (LEGGI) propagandosi rapidamente all’interno delle famiglie, lo spiega benissimo lo stesso sindaco che chiarisce come degli 85 casi fin qui registrati in appena 5 giorni «ben 23 casi sono stati rilevati a scuola tra ragazzi e docenti»

«Questa volta la Zona Rossa – ha dichiarato Giordano – è assolutamente fondata. Sono stato informato direttamente dal Presidente della Giunta Regionale, Nino Spirlì, che ringrazio, nonché da Anna Maria Renda dell’ASP di Vibo Valentia».

Giordano, inoltre, evidenzia come quella che l’intero comune sta affrontando è «una situazione abbastanza complessa che vede interessate tante famiglie soprattutto di Paravati ove è in atto un focolaio. È d’obbligo quindi starsene a casa e uscire veramente per le necessità previste».

Questa la situazione dei contagi:

MILETO: 10 casi positivi (tra questi 2 docenti e un caso presso una scuola materna)

PARAVATI: 74 casi positivi (tra questi 16 alunni delle medie inferiori, 3 delle Materne, e 1 tirocinante presso il comune)

COMPARNI: 1 caso positivo

SAN GIOVANNI: 0 positivi

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares