X
<
>

La tartaruga morta e impigliata nella rete

Condividi
Tempo di lettura < 1 minuto

RICADI (VIBO VALENTIA) – Un meraviglioso fine settimana di sole, quasi a preannunciare l’arrivo della primavera, nella spiaggia di Grotticelle, a Capo Vaticano, una scena, immortalata e pubblicata successivamente sulla piazza virtuale offerta dal gruppo social Facebook “I guardiani del Capo”, ha incupito e intristito molti utenti: una tartaruga “Caretta caretta” ormai cadavere impigliata in una rete tra rifiuti restituiti dalle acque della frazione costiera.

Uno spettacolo comunque agghiacciante e molto triste, che evidenzia, ancora una volta, quanto ancora c’è da fare per la salvaguardia dell’ambiente marino.

A segnalare la presenza della tartaruga sulla battigia, è stata un’utente del gruppo Facebook, che prontamente ha scattato delle foto.

La triste scoperta della testuggine impigliata in quella rete di plastica blu, come il mare di Capo Vaticano, sicuramente turba chiunque sia sensibile non solo alla tematica ambientale ma anche a chi fa tanto per rispettare la vita sul pianeta Terra.

Condividi

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA