X

Tempo di lettura 3 Minuti

MILETO (VIBO VALENTIA) – C’è soddisfazione nelle parole con cui il sindaco di Mileto, Salvatore Fortunato Giordano, ha reso noto che nello spazio di meno di una settimana il Comune di Mileto ha completato tutte le formalità burocratiche relative alla realizzazione e distribuzione dei bonus alimentari previsti dal Governo nell’ambito della gestione dell’emergenza Covid-19.

Non solo, in questi primi giorni i buoni sono già stati distribuiti agli aventi diritto che hanno iniziato ad usarli con la piena collaborazione delle attività commerciali di prima necessità aperte ed attive sul territorio comunale.

«Il Comune di Mileto – ha spiegato Giordano negli scorsi giorni – si è attivato, immediatamente, al fine di applicare in pieno la vera ratio legis, insita nelle norme da poco emanate. Lo strumento del Buono Spesa è nato infatti per dare un aiuto immediato ai cittadini che per via della crisi economica determinata dalla emergenza Coronavirus sono rimasti senza liquidità. È per questo che tra i requisiti che il Comune di Mileto ha stabilito per l’accesso ai buoni vi è la mancanza di liquidità conseguita nel mese di marzo a titolo di redditi disponibili e comunque inferiore a euro 919.66 che è il doppio della pensione sociale, oltre alla mancanza di liquidità immediatamente utilizzabile detenuta in misura superiore a mille euro».

In pratica, data comunque l’esiguità complessiva dei fondi, si è scelto di aiutare chi non aveva alcun appiglio cui agganciarsi per affrontare l’emergenza in modo da non disperdere in mille rivoli i soldi ma assegnare somme concretamente utili ad alleviare, anche solo parzialmente, la crisi di liquidità che sta progressivamente colpendo fette sempre più grandi della popolazione.

Con i commercianti «si è proceduto a stipulare le convenzioni con vari esercizi commerciali e all’avviso diramato dal Comune hanno aderito numerose attività», mentre per la consegna dei buoni, grazie all’operato del gruppo di volontari istituito dal Comune, «sono stati recapitati a domicilio e le persone sono state anche aiutate nella loro compilazione. Con tale metodo si è evitato qualsiasi assembramento presso la sede comunale in pieno ossequio delle norme restrittive in vigore. Il successo dell’operazione di Mileto – ha precisato il sindaco – è stato appunto determinato da questo gruppo di volontari che sin dall’inizio dell’ emergenza Covid 19, ha risposto generosamente all’invito del Sindaco e dell’amministrazione, interessandosi prima dell’assistenza alle persone in difficoltà con i servizi gratuiti a domicilio per la spesa e l’acquisto di medicine. Poi con la distribuzione di beni alimentari sulla falsariga del Banco alimentare e ancora con la distribuzione capillare delle 4 mila e oltre mascherine offerte da una ditta di Mileto, quindi, trovandosi già pronti con i buoni spesa alimentari. Un gruppo collaudato che si sta facendo apprezzare dalla Comunità per il disinteressato impegno profuso in questa fase emergenziale, dimostrando grande attaccamento al territorio con azioni concrete e non solo a parole».

Le domande presentate e finora prese in esame sono state alcune centinaia e se ne accoglieranno fino all’esaurimento delle risorse, circa 65.00,00 euro, messe a disposizione dal governo.

Ma il Comune vuole anche fare di più e si è appellato a tutti quei cittadini che ne hanno la possibilità per creare un vero e proprio sistema di solidarietà cittadina, in questo senso il Sindaco ha comunicato l’apertura di un CONTO CORRENTE DEDICATO con Iban IT92N0103042830000000342619 presso il Monte dei Paschi di Siena Agenzia di Vibo Valentia creato per accogliere i versamenti di chi volesse fare un’offerta in denaro. I fondi raccolti – conclude GIordano – andranno ad impinguare quelli governativi già a disposizione e serviranno a dare quindi ulteriore risposta ai bisogni di famiglie in difficoltà».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares