X

Andrea Niglia

Tempo di lettura < 1 minuto

VIBO VALENTIA – L’ex sindaco nonché presidente della Provincia di Vibo Valentia Andrea Niglia smentisce le dichiarazioni del senatore Morra (LEGGI LA NOTIZIA) spiegando che «i commissari hanno già individuato il destinatario dell’assunzione in una graduatoria del comune di Molochio, nel Reggino», mentre in relazione alla manifestazione di interesse del Comune di Briatico, l’ex amministratore locale dichiara di essere presente nella graduatoria del Comune di Cessaniti, specificando che i commissari hanno annullato l’accordo con quell’ente perchè «si trattava di due posizioni amministrative differenti, aggiungendo che, qualora si fosse fatto ricorso alla graduatoria di Cessaniti, la selezione non sarebbe avvenuta per scorrimento ma a seguito della nomina di una commissione che avrebbe fatto un colloquio e valutato i titoli».

Niglia, tra l’altro è allo stato assunto dal Comune di Zungri, quindi «non sarei potuto essere preso in considerazione tra coloro presenti nella graduatoria».

Infine, l’interessato non manca di lanciare accuse contro il senatore del Movimento Cinque Stelle evidenziando di «non aver mai avuto contatti col l’attuale commissario del comune di Briatico che mi auguro sapranno difendere il loro operato che non fa sorgere alcun dubbio in quanto gli atti sono stati opportunamente pubblicati sul sito istituzionale dell’Ente, chiedendo audizione al ministro dell’Interno o inviando documentazione» in modo tale da far emergere «nella risposta che il titolare del Dicastero fornirà, la figuraccia del senatore Morra e dei suoi suggeritori occulti».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares