X

Tempo di lettura < 1 minuto

SORIANO CALABRO (VIBO VALENTIA) – L’impatto del Coronavirus sull’economia sorianese e territoriale, è devastante.”Qui si rischia un collasso economico senza precedenti, per un’emergenza regionale immotivata”.

Il sindaco Vincenzo Bartone, accolte le istanze che, talune aziende del comune di Soriano Calabro e, molti commercianti, hanno rivolto all’amministratore per aver riconosciuto e risarcito i danni che ne sono derivati e continuano a derivare alle loro attività, a causa degli effetti del Coronavirus, si rivolge alla Regione Calabria affinché chieda allo Stato e all’Unione Europea, misure finalizzate a sostenere l’economia locale del territorio “con appositi fondi comunitari da devolvere anche alle ditte di questo centro cittadino – ha evidenziato il sindaco – nonché valutare la possibilità di introdurre misure fiscali di agevolazione, pure in assenza di casi di infezione sul territorio, come in Calabria”.

Il borgo dell’entroterra vibonese, fiore all’occhiello, territoriale, nel settore aziendale e commerciale, prevalentemente dolciario, agro-alimentare e vimini, vanta un indotto di natura commerciale su vasta zona nazionale e anche internazionale “assolutamente da tutelare – ha proseguito Bartone – Chiedo, perciò, alla Regione Calabria di intercedere affinché le fiere e i mercati di rilevante effetto economico, quali Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Lamezia Terme e altri, continuino la loro attività di apertura, sia pure con le opportune cautele, trattandosi di luoghi non sottoposti a particolari misure restrittive dal Governo”. 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares