X

Il comune di Nicotera

Tempo di lettura 3 Minuti

NICOTERA (VIBO VALENTIA) – ANCHE il Comune di Nicotera è tra i beneficiari di un contributo regionale di 17mila euro finalizzato al sostegno di progetti volti sia a contrastare la povertà educativa ed implementare le opportunità educative e culturali in favore di bambini ed adolescenti, sia a garantire interventi per il potenziamento dei centri estivi diurni, dei servizi socioeducativi territoriali e dei centri con funzione educativa e ricreativa destinati alle attività di bambini e bambine di età compresa fra i 3 e i 14 anni, per i mesi da giugno a settembre 2020.

Ad annunciarlo è una nota diramata da Palazzo Convento dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Giuseppe Marasco che ha prontamente risposto ad una comunicazione inoltrata a tutti i Comuni calabresi da parte del Dipartimento lavoro, formazione e politiche sociali della Regione Calabria e in pochi giorni ha approntato tutta la documentazione necessaria. Soddisfazione in merito è stata espressa sia dallo stesso primo cittadino che dall’assessore alle Politiche sociale, Lorella Destefano, per i quali questa azione ben si inquadra nell’ambito dei tanti interventi promossi dall’amministrazione comunale stessa per alleviare le tante situazioni di disagio economico ma anche sociale che peraltro, purtroppo, si sono notevolmente acuite a seguito della pandemia da Covid 19.

«La situazione della popolazione giovanile, con particolare riferimento alla fascia dell’infanzia e della adolescenza  – ha sottolineato lo stesso Marasco – è oggetto di particolare attenzione nell’ambito dell’attività amministrativa in quanto si tratta di un segmento della popolazione sul quale in passato l’azione dell’ente è stata praticamente assente. E questo nonostante che questa stessa fascia di popolazione sia assolutamente strategica trattandosi dei cittadini del domani».

«Questo finanziamento ci permetterà una prima azione concreta nel quadro di una più ampia strategia di contrasto alla povertà educativa, mediante la realizzazione, di una colonia estiva. Una prima risposta ma pur sempre un segnale concreto in un territorio povero di presidi di socializzazione primaria», ha aggiunto l’assessore Destefano.Sempre il Comune medmeo ha reso noto che è in preinformazione l’avviso con il quale la Regione Calabria intende concedere ai giovani calabresi, di età compresa tra i 18 e i 24 anni, un buono del valore di 200 euro da utilizzare per l’acquisto di beni e servizi turistici, ricreativi o culturali offerti da strutture ubicate nel territorio regionale.

Il voucher “InCalabria” può essere utilizzato esclusivamente presso le imprese e le strutture aderenti all’iniziativa, il cui elenco sarà pubblicato sulla pagina dedicata del portale Calabria Europa. 

La domanda di concessione del buono può essere presentata dai giovani residenti in Calabria, colpiti da forte disagio economico aggravato o determinato dell’emergenza Covid, che abbiano un reddito Isee riferito al nucleo di appartenenza non superiore ai 9 mila euro. I titoli di spesa saranno assegnati, previa verifica di ammissibilità delle istanze e possesso dei requisiti previsti, sulla base dell’ordine di arrivo delle domande pervenute. La procedura di erogazione, utilizzo e gestione del voucher sarà effettuata tramite un’applicazione web, a partire dalla data di pubblicazione della procedura. Inoltre, il voucher verrà richiesto ed erogato esclusivamente in modalità digitale, previa acquisizione di una sessione formativa in digitale di 30 minuti, volta all’apprendimento delle principali tematiche di informazione e orientamento al lavoro. Le modalità di presentazione della richiesta si trovano sulla pagina dedicata all’avviso accessibile sul sito della Regione.

  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares