X
<
>

Natuzza Evolo

Tempo di lettura 2 Minuti

MILETO – Una delle vie più importanti della frazione Paravati è in procinto di cambiare nome. Via Umberto, che dall’incrocio con la statale 18 porta fino al crocevia di Padre Pio e svolta verso la Fondazione Cuore Immacolato di Maria rifugio delle anime, non si chiamerà più così.

Su proposta del sindaco Salvatore Fortunato Giordano, infatti, la giunta comunale ha approvato una delibera (la n. 80 del 2 settembre pubblicata all’albo il 10) con cui viene deciso di «modificare la denominazione della via Umberto I in Paravati in Via Natuzza Evolo, per dedicarla alla memoria della Mistica conosciuta da tutti come “Mamma Natuzza”, nata a Paravati di Mileto il 1924 e deceduta il 2009».

Contestualmente l’atto esecutivo comunale da mandato agli uffici di predisporre «l’istanza da inviare alla Prefettura di Vibo Valentia, unitamente alle note biografiche di Natuzza Evolo e alla planimetria dell’area interessata, al fine di avere il benestare della stessa» richiesto dalla normativa vigente per dare validità al cambio di toponomastica.

Ovviamente, data la necessaria autorizzazione da parte delle prefettura l’efficacia della delibera, e quindi il cambio di denominazione della strada, resta sospesa ma siamo certi che da parte dell’Ufficio territoriale del Governo non saranno posti veti per cui l’istituzione di Via Natuzza Evolo appare, ormai, solo questione di settimane.

La decisione nasce dalla considerazione che «l’Amministrazione comunale ha intenzione di onorare la memoria della mistica Natuzza Evolo, conosciuta da tutti come “Mamma Natuzza”, nata a Paravati di Mileto» e che sono «decorsi oltre 10 anni dalla sua morte ed in concomitanza con la imminente consacrazione del Santuario» è ormai «giunto il momento di manifestare nei confronti della figura di Natuzza, la riconoscenza istituzionale pubblica per quanto dalla stessa umilmente realizzato in vita e con gli effetti che si procrastinano dopo la sua ascesa».

Nel momento in cui la Prefettura di Vibo Valentia darà il suo assenso, a meno di ostacoli che comunque il team di Giordano pare ben intenzionato a superare, verrà predisposta con un nuovo atto della giunta la segnaletica verticale e, in particolare, la targa stradale con le indicazioni biografiche di Natuzza. Suggestiva potrebbe essere la coincidenza di date tra l’intitolazione della via e la consacrazione della chiesa del Cuore Immacolato di Maria grande sogno della mistica di Paravati.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA