Il Comune di Tropea

Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto

TROPEA (VIBO VALENTIA) – Il sindaco di Tropea, Giovanni Macrì, dopo aver vietato di camminare a torso nudo e scalzi per le vie cittadine (LEGGI), ora ha emesso un nuovo il provvedimento che questa volta riguarda il cimitero comunale.

Fino al prossimo 30 settembre di ogni anno, a partire dall’1 giugno, nel Comune di Tropea è in vigore il divieto di utilizzare l’acqua nei portafiori presenti nel cimitero. Lo stop riguarda anche i fiori freschi i quali non potranno essere portati ai defunti. Via libera, dunque, ai soli fiori finti.

La decisione del sindaco si è resa necessaria in quanto, come si legge sempre nel medesimo provvedimento «durante i mesi estivi, con l’innalzarsi della temperatura, è necessario porre in essere provvedimenti tesi alla prevenzione di fenomeni di inquinamento, nocivi per la salute dei cittadini; la presenza di fiori freschi nel cimitero comunale rappresenta una potenziale causa di inquinamento, per la rapida decomposizione determinata dal caldo intenso». Per i trasgressori è prevista una sanzione che varia da 25 a 500 euro.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •