X

La preparazione della manifestazione

Tempo di lettura < 1 minuto

BRIATICO (VIBO VALENTIA) – Un rito che si tramanda da generazioni, una festa fatta di colori, geometrie e ricerca dell’ideale di bellezza. E non solo. Perché l’Infiorata di Potenzoni è anche testimonianza di devozione e desiderio di offrire a Dio le proprie fatiche. Nella frazione di Briatico, tutto pronto per l’Infiorata.

La manifestazione, giunta alla sua 26esima edizione, vedrà il suo culmine nella giornata di domenica 3 giugno in occasione del Corpus domini. I 4 rioni: Agave, Glicine, Torre e Chiesa nel portare avanti un rito antico adornano le vie del centro realizzando spettacolari quadri sacri.

Grazie all’utilizzo di torba e materiali di origine vegetale vengono sapientemente tratteggiati rosoni, immagini tratte dal Vecchio e Nuovo Testamento, scene della vita dei santi. Tappeti floreali curati nei minimi dettagli che richiamano l’attenzione di visitatori da ogni parte della Calabria e non solo.

L’Infiorata, nata dall’usanza di gettare petali di fiori in occasione della processione del Corpus domini, mantiene nonostante il trascorrere del tempo e l’evoluzione dei rioni, il suo significato originale.

L’evento è reso possibile grazie all’impegno della comunità e dell’associazione onlus “Potenzoni in fiore”, presieduta Daniela Calzone. Gode inoltre del patrocinio della Regione Calabria. Il percorso per visitare le opera d’arte sarà aperto al pubblico a partire dalle ore 14.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares