Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 Minuti

PIZZO – Mestizia e dolore hanno pervaso questa mattina i ragazzi e il corpo docente dell’istituto tecnico nautico che ieri, 4 ottobre, ha vissuto una giornata di lutto per la morte di un suo docente: il 36enne professore di navigazione, Pierluigi Freda, che si è tolto la vita impiccandosi nella sua abitazione (LEGGI LA NOTIZIA).

E così, questa mattina, la popolazione della scuola si è ritrovata davanti al piazzale d’ingresso dell’istituto per una breve e commovente cerimonia di commiato in cui i presenti hanno abbracciato idealmente il loro docente sulla cui bara campeggiava la maglietta con la scritta “Nautico Pizzo” mentre le note del “Silenzio” suonate da uno studente hanno dato l’estremo saluto al prof. i cui motivi del terribile gesto sono ancora immersi nel mistero.

Subito dopo, nell’auditorium, il preside Vinci e alcuni docenti hanno ricordato la figura del professore; «Oggi è stato un giorno tremendo per la famiglia del Nautico. Abbiamo dato l’ultimo saluto al nostro Prof, al nostro collega, al nostro amico Pierluigi Freda. Un docente eccellente, preparatissimo e appassionato del suo mestiere, attento alle necessità di ogni singolo alunno. Un collega stimatissimo, leale, disponibile con tutti, pronto a dispensare sorrisi e spensieratezza anche nelle giornate più pesanti. Un amico di tutti. Questa tragedia ci lascia un vuoto immenso, ci lascia nella disperazione. Non riusciremo mai a farcene una ragione, a spiegarci il perché. Domani sarà difficile per tutti noi tornare tra i banchi, ma lo faremo, lo faremo per te e cercheremo di dare un senso a tutto ciò. Lavoreremo per costruire un confronto ancora più proficuo, lavoreremo per svegliare le nostre coscienze, per ritrovare il nostro lato umano, per evitare che altre simili tragedie possano ripetersi. Cercheremo il dialogo, cercheremo l’umanità, ci fermeremo un attimo a pensare alle cose dette e a quelle non dette. Ritorneremo infine a fare quello che più ti piace Pierluigi, parlare di mare, di navi, di stelle…e quando la furia del vento e delle onde ci farà tremare, sentiremo la tua voce a darci forza…quando nelle notti più buie osserveremo l’immensità del cielo notturno cercando una strada, cercando un punto di riferimento, non avremo paura, troveremo una stella a guidarci…Pierluigi», è il pensiero che campeggia sulla pagina facebook dell’istituto nauticoIl feretro di Freda prenderà dunque oggi la strada per tornare al paese natio: Passo Serra, frazione di Montemiletto. «Che tu possa avere sempre il vento in poppa, che il sole ti splenda in viso e che il vento del destino ti porti in alto a danzare con le stelle. Ci mancherai. Ciao, professore», hanno scritto su Facebook alcuni studenti del Nautico ricordando il loro docente che aveva una passione per la vela e che la sua immagine di copertina del profilo Facebook lo ritrae mentre si libra nell’aria durante un volo col paracadute. 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •