Samuele Taccone con la mamma

Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 Minuti

RICADI (VIBO VALENTIA) – Billy Elliot esiste ed è nato in Calabria. Il protagonista, in questo caso, ha però nome italiano, Samuele Taccone, ed è un tredicenne nato e cresciuto a Santa Domenica di Ricadi in provincia di Vibo Valentia.

La storia di questo talentuoso ballerrino è quanto di più simile possa avvicinarsi al famoso film inglese che ha emozionato milioni di spettatori, ma con un’unica differenza e cioè che il palcoscenico di vita è situato sulla meravigliosa Costa degli dei.

Dopo anni di duri allenamenti, sacrifici, privazioni ed interi fine settimana passati in palestra, Samuele è infine riuscito a sfondare i cancelli del tempio europeo della danza classica.

La Scala di Milano ha infatti aperto i suoi portoni al giovanissimo talento calabrese il quale, nei giorni scorsi, accompagnato dall’inseparabile mamma Daniela e dalla sua insegnante di danza Antonella Ferraro, ha affrontato e superato in maniera brillante le ostiche selezioni d’ammissione ai corsi. Dal 6 al 9 maggio scorsi, si sono infatti tenute le prove d’ammissione al Teatro La Scala dove, per l’occasione, circa 250 aspiranti future ”etoile del ballo” sono state scrupolosamente esaminate da una qualificata giuria di esperti. Samuele, nella sua categoria, è riuscito nell’incredibile impresa di essere uno dei tre prescelti (peraltro unico ragazzo) in una sessione eliminatoria che ha visto sfidarsi ben 24 candidati.

Dunque, a partire dal prossimo mese di settembre, il giovane Billy Elliot calabrese frequenterà il corso per ballerini professionisti di danza classica e contemporanea ad indirizzo teatrale. Questo a dimostrazione che, anche in una terra difficile come la Calabria, il talento coltivato con amore ed abnegazione può tramutare un sogno, all’apparenza impossibile, in realtà.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •