X

La sala Sanseverino all'interno del Museo Statale di Mileto

Tempo di lettura 2 Minuti

MILETO – La cultura si rimette in movimento nella città normanna. A pochi giorni dalla riapertura del Parco Archeologico di Mileto Antica un nuovo tassello si aggiunge all’offerta turistico-culturale della città eletta da Ruggero d’Altavilla a propria residenza prediletta.

Dopo il periodo di lockdown dovuto alla pandemia da coronavirus Covid-19, quindi, ripartono gli appuntamenti dal vivo organizzati all’interno del Museo statale di Mileto rientrante nella competenza della Direzione regionale Musei della Calabria, guidata da Antonella Cucciniello.

Il programma prevede per «martedì 4 agosto, in sinergia con il Cantiere musicale internazionale diretto dal pianista Roberto Giordano, la presentazione del libro “Calabria terra di capolavori. Dal Medioevo al Novecento” di Mario Vicino». A seguire il concerto “Quando l’arte parla e il cuore ascolta. Musica e canto in un’unica magia”, eseguito dalla soprano Caterina Francese accompagnata dal chitarrista Antonio Rocco Grillo e dai violinisti Giuseppe Talarico e Michael Manuli.

«La manifestazione culturale – spiega una nota – si terrà, a partire dalle 17.30, nella splendida cornice del cortile dell’ottocentesco Episcopio che ospita il Museo statale diretto da Faustino Nigrelli».

Tuttavia, è bene ricordare che «l’istituzione museale miletese del Mibact, nei mesi di chiusura al pubblico imposti dal propagarsi del Coronavirus non era comunque rimasto inattivo. Anzi, in questo periodo sono state tante le iniziative proposte sulle varie piattaforme mediatiche».

Tuttavia adesso è il tempo di tornare agli incontri dal vivo, sebbene nel rispetto delle cautele anti-covid, e restituire, così, al pubblico l’occasione di godere di un momento culturale di alto profilo in una cornice suggestiva.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares