X
<
>

Gli studenti vibonesi vincitori del contest sullo sviluppo sostenibile

Tempo di lettura 3 Minuti

VIBO VALENTIA – Si è svolta nell’ambito del Festival dello Sviluppo Sostenibile e in modalità online, la cerimonia di premiazione dell’evento Call for Future promosso dalla Fondazione Sodalitas che ha visto Francesco Cutuli e Francesco Greco, due studenti dell’indirizzo di elettronica e telecomunicazioni dell’Istituto di istruzione superiore Itg e Iti di Vibo Valentia, guidato da Maria Gramendola, classificarsi al primo posto nella “Call for Work” (lavoro e occupabilità), una delle quattro sfide del contest. Il premio consiste in buoni d’acquisto per materiali didattici.

«Il progetto “Together for Future” – si legge in una nota – ha avuto come obiettivo quello di raccontare le iniziative che le imprese italiane mettono in atto per contribuire allo sviluppo sostenibile del nostro Paese ispirandosi agli Obiettivi identificati dall’Onu nell’Agenda 2030».

Una scelta «irrinunciabile e un impegno concreto che persone e imprese dovranno assumersi per assicurarsi una rinnovata prospettiva di crescita, sviluppo e inclusione. Molte imprese hanno già abbracciato la sfida e si sono messe in gioco con responsabilità e con il loro esempio possono guidare ed essere di ispirazione per gli altri».

Un futuro più sostenibile, prosegue la nota, «è nelle mani dei giovani, cittadini del mondo di domani. E proprio i giovani sono i protagonisti del concorso Together for Future realizzato in collaborazione con La Fabbrica, che coinvolge 2 milioni di studenti delle 7.500 scuole secondarie di secondo grado d’Italia, invitati a scoprire i progetti delle imprese partecipanti a Sodalitas Call for Future per conoscerne i contenuti e lasciarsi ispirare, esprimere le proprie aspettative proponendo idee e progetti da realizzare per contribuire ad un mondo più sostenibile».

Francesco Cutuli e Francesco Greco, studenti della 5D coordinati dalla professoressa Antonia Meduri, «sono stati invitati ad esprimere le proprie aspettative e a raccontare le loro idee sul futuro sostenibile ispirandosi ai progetti presentati dalle aziende e sviluppare idee con cui contribuire ad un mondo più sostenibile».

L’elaborato proposto dai due studenti, organizzato in un reportage fotografico, si è ispirato soprattutto a due aziende leader nel settore dell’editoria e della automazione industriale. Questa esperienza si è resa possibile grazie alla opportunità, per gli studenti e non solo, che l’IIS ITG e ITI di Vibo Valentia offre di poter conseguire il Patentino della Robotica, esperienza formativa di primo livello per accedere al mondo del lavoro.

«“Siamo consapevoli che non sono i “diplomati” a scarseggiare nel settore dell’automazione industriale, ma i “diplomati competenti» ha detto Francesco Cutuli. Francesco Greco si è augurato che «le competenze acquisite e le esperienze vissute in questa esperienza, ci possano servire in futuro per facilitarci nel mondo del lavoro».

Il futuro del mondo del lavoro «deve ancora essere scritto, e abbiamo l’occasione di farlo soprattutto a partire dal mondo della scuola, dandogli la forma più adatta perché sia aperto ai cambiamenti in corso, inclusivo, paritario, in grado di valorizzare le competenze».

Sodalitas Call for Future è un’iniziativa sostenuta da un gruppo di partner che contribuiscono alla sua realizzazione: Fondazione Italiana Accenture (Digital Partner), Omnicom PR Group (Communication Partner), LaFabbrica (Youth Partner), RUS (Scientific Partner), Contrasto (Visual partner), Legambiente (Green Partner), Walden Lab (Research Partner), Corriere della Sera – Buone Notizie (Media Partner), IGPDecaux (Media Partner), QVC Italia (Media Partner) e Adnkronos Prometeo (Media Partner).

È patrocinata da Commissione Europea, Ministero dell’Ambiente, Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Regione Lombardia, Assolombarda, Ferpi e Pubblicità Progresso.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA