X

La sede della Fondazione Cuore Immacolato di Maria RIfugio delle Anime a Paravati

Tempo di lettura < 1 minuto

MILETO (VIBO VALENTIA) – La Fondazione Cuore Immacolato di Maria rifugio delle Anime ha affidato ad una breve nota, a firma del presidente Pasquale Anastasi, pubblicata sul proprio sito la reazione alla decisione del vescovo della diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea, Luigi Renzo, di revocare i decreti «avversi alla Fondazione Cuore Immacolato di Maria rifugio delle anime» (LEGGI).

L’ente nato su ispirazione di Natuzza Evolo scrive: «Apprendiamo che Mons. Luigi Renzo, vescovo della diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea, ha revocato i decreti (…) la notizia è stata salutata da tutti con gioia in ogni parte del globo, dai figli spirituali di mamma Natuzza e dagli amici della Fondazione».

Per la decisione la Fondazione si dice «grata al vescovo per questo gesto di magnanimità» aggiungendo che «attendiamo i passi successivi che saranno certamente illuminati, condivisi e graduali» con ciò probabilmente riferendosi all’evoluzione del rapporto alla luce delle eventuali modifiche statutarie ma anche ai passi che dovranno portare nel prossimo futuro all’apertura della grande chiesa mariana dedicata al Cuore Immacolato di Maria rifugio delle anime.

Alla luce di quanto accaduto, comunque, la Fondazione invita «tutti a seguire gli sviluppi senza eccessivo entusiasmo, ma con umile fiducia e unanime preghiera perché le “cose di Dio”, camminano in silenzio e secondo i tempi di Dio»

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares