X
<
>

Il Labrador Dylan

Tempo di lettura < 1 minuto

VIBO VALENTIA – Adesso starà scorrazzando spensierato per i vasti campi del Paradiso, senza più freni, senza più quella malattia che lo ha costretto per quasi tutta la sua esistenza a restare fermo, assaporando la possibilità di camminare nsoltanto nei suoi ultimi giorni di vita (LEGGI).

Dylan, il bellissimo Labrador che a causa di un tumore alle ossa delle zampe posteriori non poteva camminare e che il padrone portava ogni giorno in giro su un carrellino artigianale, purtroppo non ce l’ha fatta: è deceduto ieri sera.

La sua storia ha commosso milioni di persone tanto da essere ripresa dai maggiori network nazionali e da colpire la sensibilità dell’imprenditore veneto Alessandro Ortolan che si era offerto di regalare un carrellino professionale al padrone dell’animale, Tonino Vitale, di Vibo Valentia, per consentirgli una corretta deambulazione (LEGGI LA STORIA).

Nei giorni scorsi vi è stata la consegna e Dylan ha potuto così tornare ad assaporare il gusto di camminare, seppure per un brevissimo lasso di tempo. Probabilmente la troppa fatica alla quale non era più abituato, gli anni, e la condizione clinica potrebbero aver influito sul decesso.

“L’ultima passeggiata a testa alta, ciao Dylan. Un abbraccio, Tonino”, è stato il commento dell’imprenditore veneto appresa la notizia della morte dell’animale, mentre su Facebook sono migliaia i commenti di cordoglio da parte degli utenti che avevano adottato quel cucciolone dagli occhi dolci e malinconici allo stesso tempo.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA