X
<
>

I protagonisti dell'iniziativa in chiesa a Dasà

Tempo di lettura 2 Minuti

DASÀ (VIBO VALENTIA) – Colpo a sorpresa da parte del Movimento Aquila Rossa, sodalizio attivo a Dasà.

Si è concluso da poco un momento speciale dedicato ai negozianti dasaesi. Il direttivo lavorava da oltre un mese chetamente e sornione per dedicare la giornata del 4 ottobre – una data non casuale ma scelta perché si commemora San Francesco d’Assisi patrono dei commercianti – a tutti coloro che hanno dei negozi a Dasá. Nel dettaglio, nei giorni scorsi è stata inviata una missiva negozio per negozio in cui il Movimento, rendeva edotti i destinatari, della benedizione dei negozianti nella chiesa matrice (ad opera del parroco Don Bernardino Comerci invitato dall’organizzazione) e di una sorpresa.

«Solo voi potete comprendere e sapere quante volte, dietro il vostro contributo alla cause del nostro paese ci sia una storia, una rinuncia, un sacrificio. L’ eliminare un bisogno personale per garantire una cosa pubblica ». Uno dei passaggi più significativi della lettera e molto toccante. E poi ancora «Consentiteci di dedicarvi una carezza dopo tante vostre coccole».

Dopo la benedizione l’omaggio ai negozianti. Il pane benedetto e una bottiglia di vino donata dal signor Domenico Scarmozzino, concittadino e titolare della SC distribuzione. È la prima volta che a Dasá viene attenzionato il comparto dei negozianti. Un comparto che, rifacendosi alle parole della lettera “ha garantito eventi, manifestazioni, progetti. Dato svolte epocali a una comunità: la nostra”.

Anche Don Bernardino ha voluto omaggiare i negozianti, offrendo loro un’ icona del crocifisso di San Damiano. Un modo speciale dunque per celebrare questa categoria.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares