X

Una foto di gruppo con Mimmo Barbuto, Alessandro Borghese, Gennaro Esposito e Cristiano Tomei

Tempo di lettura 3 Minuti

VIBO VALENTIA – Lo chef vibonese Domenico Barbuto trionfa sul piccolo schermo, vincendo la finale del format televisivo “Cuochi d’Italia 14” in onda su TV8. Dopo la semifinale contro la Lombardia che lo ha lanciato in finale, il sogno è diventato realtà. Per Mimmo Barbuto il titolo di “miglior cuoco regionale d’Italia” ottenuto al termine della puntata finale del seguito programma televisivo durante la quale, dopo aver dato vita ad un avvincente duello fatto di menù di altissimo livello, ha battuto la concorrente dell’Emilia Romagna.

A valutare i piatti preparati dagli sfidanti i rinomati chef Gennaro Esposito e Cristiano Tomei i quali, assegnando un totale di 33 punti alla “millefoglie di mare” (veli di pasta conditi con scampi, mazzancolle, cozze, vongole, l’immancabile peperoncino, pomodori e sardella) ed al “tris di alici” (marinate, fritte e a tortino), hanno decretato il successo di Mimmo al programma condotto dallo chef Alessandro Borghese.

Mimmo Barbuto ha preso parte alla nuova stagione del programma insieme ad altri 20 cuochi professionisti provenienti ciascuno da una diversa regione della Penisola, con i quali si è dato battaglia a colpi di piatti tipici ed ingredienti tradizionali, portando avanti con orgoglio i colori ed i sapori della sua amata Calabria.

Una bellissima storia quella dello chef Barbuto, originario di Porto Salvo, frazione vibonese, che porta sempre nel cuore la sua terra d’origine, nonostante da molti anni si sia trasferito per lavoro in Veneto dove, con la moglie Silvia De Marco, è titolare del noto ristorante “Locanda Colla”.

Tantissimi sia i calabresi che i veneti incollati al televisore a fare il tifo per Mimmo, il quale ha saputo presentare ricette sapientemente elaborate, portando il nome e gli aneddoti di Vibo Valentia sugli schermi nazionali e promuovendo i prodotti e le eccellenze gastronomiche del territorio calabrese.

Mimmo Barbuto con Gennaro Esposito

Al Quotidiano del Sud si è detto «fiero di aver portato la tradizione culinaria calabrese nella tv nazionale e di essere riuscito a vincere con ricette tipiche del territorio» ed ha definito i suoi menù «un tributo alle mie origini, agli affetti familiari ed alle tradizioni radicate e condivise, rivisitati con slancio innovativo». Una vittoria che vuole dedicare alla moglie ed alle figlie che lo hanno supportato, rimanendo sempre al suo fianco a fare il tifo per lui. Ora si prepara alla competizione “Cuochi d’Italia All Stars”, uno speciale torneo in cui a sfidarsi saranno i vincitori di tutte le edizioni.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares