X
<
>

Condividi:

I precedenti sono favorevoli ed è a questi che ci si appiglia per trovare un minimo di speranza in vista della gara in casa della capolista. Domani alle 17.30 si gioca il testacoda della 14ª giornata del campionato di Serie C. In campo il Bari e la Vibonese. L’anno scorso 0-0 con rigore parato da Marson ad Antenucci. Due anni addietro, 2-2 con reti di Taurino e di Emmausso. Due incontri e altrettanti pareggi e domani un punto in casa della prima della classe tornerebbe utile in attesa di tempi migliori.

Per la squadra rossoblù, che fuori casa ha il peggiore attacco del torneo, con un solo gol all’attivo, è chiaro che servirà una vera e propria impresa. Non ci sarà il fantasista Marco Spina, out per infortunio. La sua velocità al San Nicola avrebbe messo in seria difficoltà il Bari. Ma è rimasto a Vibo a scopo precauzionale per un dolore all’inguine avvertito durante la rifinitura. E non ci sarà in panchina il tecnico Gaetano D’Agostino, squalificato per due giornate.

I convocati

Sono 24 i calciatori scelti da mister D’Agostino (che sarà sostituito in panchina dal vice Mancino).

Portieri: Riccardo Mengoni, Leonardo Marson.

Difensori: Amir Mahrous, Nicola Alvaro, Mattia Polidori, Giacomo Risaliti, Pietro Ciotti, Giovanni Mauceri, Jherson Vergara, Emanuele Cigagna, Gheorghe Fomov.

Centrocampisti: Luca Gelonese, Gianmarco Basso, Giorgio Tumbarello, Filippo Bellini, Yuri Senesi, Luca Cattaneo.

Attaccanti: Paolo Grillo, Francesco Golfo, Domenico La Ragione, Mamadou Ngom, Mattia Persano, Lorenzo Sorrentino, Alberto Leone.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA