X
<
>

Giorgio Roselli, allenatore della Vibonese

Tempo di lettura 2 Minuti

VIBO VALENTIA – Piove su bagnato. Nel tardo pomeriggio di ieri, infatti, con un stringata nota apparsa sui canali ufficiali del club di via Piazza d’Armi, la società del presidente Pippo Caffo ha reso noto che, a seguito dei tamponi molecolari cui è stata sottoposta la squadra nella giornata di lunedì, tra i calciatori rossoblù è stato riscontrato un nuovo caso di positività al Covid-19.

«Tempestivamente – è stato specificato attraverso il breve comunicato diramato ieri – la società ha prontamente attivato tutte le procedure previste dal protocollo vigente, procedendo al relativo isolamento domiciliare» del calciatore interessato.

In via Piazza d’Armi, insomma, torna ad aleggiare lo spettro del Covid-19, che nei mesi scorsi ha debilitato la squadra rossoblù.

RIPRESA

Caso di positività a parte, dopo la sconfitta di misura sul campo della capolista Ternana, ieri la squadra ha ripreso a lavorare in vista della prossima gara casalinga, prevista all’ora di pranzo, contro il Teramo. Sfida decisiva per le sorti rossoblù, gara che la Vibonese affronterà senza un elemento che per caratteristiche è insostituibile nello scacchiere tattico della Vibonese, l’esterno destro Ciotti che è stato appiedato per un turno dal giudice sportivo.

Ieri, inoltre, non si è visto l’estremo difensore Mengoni, che per un leggero fastidio fisico ha saltato la trasferta di Terni. Per l’esperto portiere toscano è atteso il rientro in squadra già nella giornata odierna.

LA CORSA

Non solo sul Potenza, che occupa il quintultimo posto in classifica con tre punti di vantaggio e una partita in meno rispetto alla Vibonese, le attenzioni del club di via Piazza d’Armi sono rivolte anche alla Cavese. Il motivo? E’ presto detto: ai sensi e per gli effetti del regolamento per i play out, se il distacco tra ultima e quartultima sarà maggiore di 8 punti non si disputeranno gli spareggi, il fanalino di coda retrocederà direttamente. Un aspetto che riguarda la Vibonese: attualmente, infatti, in classifica la formazione allenata da Giorgio Roselli è quart’ultima, con dodici punti di distacco rispetto alla Cavese, che rispetto ai rossoblù però ha disputato tre gare in meno (la prima sarà recuperata oggi contro il Catanzaro).

Ecco perché, insomma, oltre che sul Potenza, la corsa della Vibonese è finalizzata anche al mantenimento della sedicesima posizione, che nell’ipotesi in cui i campani allenati da Sasà Campilongo non riuscissero a recuperare punti potrebbe equivalere alla salvezza diretta.

  •  
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares