X
<
>

Tempo di lettura 2 Minuti

Buona notizia per la squadra di Vibo Valentia dopo l’assemblea dei club di Lega Pallavolo di serie A

VIBO VALENTIA – La Tonno Callipo giocherà in Superlega la prossima stagione. Come ragionevolmente previsto, l’assemblea dei club della Lega Pallavolo di Serie A ha dato l’assenso alla domanda di ripescaggio presentata dalla società giallorossa nei termini e nelle prerogative concessagli dal regolamento dei campionati, avvalendosi, nello specifico, della clausola che consente alla formazione finalista dei play off di Serie A2, uscita sconfitta dalla serie decisiva, di candidarsi al subentro nel massimo campionato.

Così effettivamente è stato e da Bologna è arrivata la tanto sospirata fumata bianca, annunciata dallo stesso presidente Pippo Callipo ieri nel corso di una riunione che, nella sua azienda, ha ospitato la sottoscrizione di un accordo sindacale.

Nel corso del suo intervento, Callipo ha dato l’annuncio di fronte a dipendenti e rappresentanze sindacali che hanno accolto con un fragoroso applauso la notizia.Ma, la comunicazione, non ha certo trovato impreparata la società che già ha mosso le prime pedine di mercato proprio in prospettiva di un ritorno nella massima serie. A cominciare dalla guida tecnica, affidata all’argentino ex Ravenna Waldo Kantor, Vibo si è proiettata infatti sul mercato con l’intenzione di allestire una squadra il più competitiva possibile in un quadro che ha già registrato gran parte dei movimenti più importanti.

A marcare la qualità degli intenti, i primi nomi che sarebbero già stati messi al sicuro e che prevedono due ritorni eccellenti in quel di Vibo Valentia. Si tratta del regista cuneese Manuel Coscione, per tre stagioni in giallorosso e a Piacenza nell’ultimo campionato, e del centrale calabrese di Palmi Rocco Barone, proveniente da Molfetta dopo aver militato per due stagioni a Perugia. Quest’ultimo cresciuto sportivamente proprio nella società vibonese sancirebbe così un ritorno a “casa” che, al pari di quello di Coscione che ha lasciato un ottimo ricordo al PalaValentia, risulterebbe molto gradito alla tifoseria giallorossa. Per due pezzi da novanta in rientro sotto il cielo di Vibo, altri due protagonisti della sua recente storia pallavolistica fanno le valigie e si accasano altrove.

Si tratta del martello veneto Filippo Vedovotto, nelle ultime due stagioni in forza alla Tonno Callipo, e del compagno di reparto nonché capitano Cristian Casoli che interrompe così la sua permanenza annuale. Entrambi resteranno in A2, il primo andrà a rinforzare Siena nel quadro di un organico molto interessante che si va definendo giorno dopo giorno, il secondo a Castellana Grotte, città nella quale era già passato quattro stagioni orsono.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares