X

Valerio Baldovin

  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Tempo di lettura 2 Minuti

VIBO VALENTIA – Come annunciato nei giorni scorsi, la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia, da il benvenuto al nuovo allenatore. Si tratta di Valerio Baldovin. Baldovin è reduce dal settimo anno consecutivo sulla panchina di Padova che ha condotto, tra l’altro, in SuperLega alla sua prima stagione con i veneti nel 2013/2014, culminata anche con la vittoria della Coppa Italia A2.

Nell’ultimo torneo, concluso anticipatamente, causa Coronavirus, Padova si è posizionata al settimo posto con otto vittorie ed undici sconfitte. Dopo la promozione in A1 nel 2014/2015, Baldovin, all’esordio nella massima serie come primo tecnico, concluse all’undicesimo posto. Un cammino ricco di soddisfazioni, iniziato nel vivaio patavino già nel 2011 dove ancora fino alla scorsa stagione ricopriva il ruolo di responsabile tecnico del settore giovanile. Nel 2006/07 ricoprì il ruolo di 2° allenatore della Nazionale Pre Juniores maschile, divenendone il primo allenatore nel 2010/11.

La carriera da allenatore di Valerio Baldovin iniziò nel 1994 nel settore giovanile di Schio (Vicenza). Dopo aver allenato anche a Zanè (VI) e Montecchio (VI), nel 2002 fece il suo esordio in A2 come secondo. Dal 2003 al 2005 fu primo allenatore di Schio.

«Lascio molte certezze – dichiara Baldovin, che prende il posto dell’argentino Juan Manuel Cichello – in quanto sono rimasto per tanto tempo nello stesso posto dove conoscevo bene tutti i meccanismi della società e del lavoro. Andare incontro a qualcosa di nuovo rappresenta per me una vera e propria sfida che mi suscita grande entusiasmo. Ho voglia di portare la mia esperienza, le mie competenze e le mie conoscenze. Vengo lì anche per imparare, per capire, per ascoltare le persone che sono arrivate prima di me e per interagire con la realtà locale che troverò. Questo mi permetterà di ottenere gli elementi che mi serviranno per rimettermi in gioco in una piazza diversa».

Si apre, dunque, un nuovo capitolo per l’allenatore 54enne che detiene il record di non aver cambiato mai squadra da quando è nata la Superlega.

  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares