X
<
>

Tempo di lettura 2 Minuti

BAIANESE- Scattano le sanzioni per i sindaci presenti alla cerimonia di saluto a Villa Maria. Violazione delle disposizioni anti contagio e scatta ammenda pecuniaria per 280 euro, da pagare entro il termine di 30 giorni, altrimenti l’importo sarà di 400 euro. Anche per i le cinque amministratori dei comuni del baianese che hanno indossato la fascia tricolore al passaggio del feretro del sindaco di Saviano, Carmine Sommese, morto per coronavirus nell’ospedale “Moscati” di Avellino. La sanzione è scattata per il presidente della Provincia di Avellino Domenico Biancardi in qualità di sindaco di Avella, del sindaco di Baiano Enrico Montanaro, di Sperone Marco Alaia, di Mugnano del Cardinale Alessandro Napolitano e di Sirignano Raffaele Colucci.
Gli amministratori sono stati identificati grazie ai video circolati in rete e alle testimonianze, ma hanno anche ammesso di essere stati presenti al passaggio del feretro che ha sostato per alcuni minuti a Baiano nei pressi di “Villa Maria”, la clinica della quale Carmine Sommese era socio e lavorava da medico, e dinanzi alla stessa abitazione della famiglia del sindaco di Saviano. Ma secondo i sindaci si sarebbe trattato di un saluto istituzionale, nel rispetto di tutte le norme sul distanziamento sociale e per pochi minuti, senza alcuna organizzazione e senza gli affollamenti per cui si è tanto polemizzato. Circostanze però smentite dai video e dalle foto in possesso dei carabinieri del comando provinciale di Avellino, che stanno indagando su quanto accaduto, su disposizione della procura della Repubblica di Avellino, per verificare anche eventuali rilievi penali. Ai sindaci coinvolti è arrivata nei giorni scorsi anche la diffida del prefetto di Avellino Paola Spena.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares