X

Tempo di lettura < 1 minuto

L’USB Sanità Regionale e della ASL Avellino proclamano lo stato di agitazione, per le perdite di tempo e per impegni disattesi dal Commissario Straordinario della ASL Avellino, dopo la convocazione in Prefettura del 1 Febbraio u.s. Sostanzialmente è questo il sunto che ha determinato l’azione sindacale dell’USB, sempre più attiva nella nostra Provincia e con consensi notevoli da parte dei Lavoratori. I dettagli sono riportati nella comunicazione inoltrata a Prefetto di Avellino, al Presidente della Giunta della Regione Campania, al Commissario Sanità della Campania, agli Organi di Informazione della Provincia di Avellino ed allo stesso Commissario Straordinario della ASL irpina. Sentito telefonicamente il Segretario Aziendale Sergio Di Lauro, componente tra l’altro del Coordinamento Nazionale USB Sanità, ha dichiarato quanto segue: “Credo che sia iniziato il periodo durante il quale sono attese le tanto desiderate nomine dei Direttori Generali delle Aziende Sanitarie ed Ospedaliere Campane. La nostra Azienda ha bisogno di un Direttore Generale che riorganizzi la stessa Azienda, che vive, a nostro parere, un grande stato confusionale. In Irpinia abbiamo nominativi di manager compresi nell’elenco regionale di tutto rispetto, che hanno rivestito vari incarichi anche al di fuori della nostra regione, nonché incarichi Ministeriali. Ma la nomina spetta al Presidente della Regione Campania, a cui possiamo solo chiedere non una soluzione palliativa, ma bensì curativa.  

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares