X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

L’annullamento dell’Avellino Teatro Festival “per svariate difficoltà burocratiche”, è solo l’ultima goccia che fa traboccare un vaso già stracolmo.
Quello dell’organizzazione del cartellone di manifestazioni estive del Comune di Avellino che, al netto di anticipazioni (su tutte quelle sul concertone di Ferragosto con tanto di nome già indicato dalle stanze comunali in Alex Britti) e del notevole ritardo nella presentazione (ogni anno gli eventi partivano in concomitanza dell’Alzata del Pannetto del 26 luglio), ora rischia di offire scarni spettacoli, non si è ben capito, né dove né quando. 

Del resto le difficoltà che si stanno registrando a Palazzo di città nell’organizzazione, non sono state nascoste nel corso della Commissione consiliare cultura sul tema, tenutasi questa mattina. 
La situazione sarebbe talmente il alto mare che il membro della Commissione e consigliere comunale Giancarlo Giordano ha chiesto la testa dell’assessore alla cultura Titti Mele.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares