X

Tempo di lettura < 1 minuto

AVELLINO – La Digos di Avellino ha identificato due persone che, lo scorso 5 giugno, avevano lanciato due uova contro il leader della Lega Matteo Salvini durante l’inaugurazione della sede provinciale del partito in via Stanislao Esposito ad Avellino.

Le uova finirono a terra a pochi centimetri da Salvini, senza colpire né lui né le numerose persone vicine.


Autrici del gesto sono due studentesse universitarie della provincia di Avellino, rispettivamente di 24 e 26 anni, che sono state denunciate all’autorità giudiziaria per i reati di violenza privata e getto pericoloso di cose.

Le due giovani, insieme ad altri, hanno anche contestato verbalmente Salvini pronunciando, si legge in una nota della Questura di Avellino, “parole e frasi offensive all’indirizzo del senatore. Il tempestivo intervento degli agenti di Polizia – conclude la nota – aveva impedito, nella circostanza, che la situazione degenerasse in un contatto fisico con i sostenitori della Lega presenti”.
(Zca/Adnkronos)

  •  
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares