X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

AVELLINO  – Duro colpo al clan Partenio, attivo ad Avellino e nell’alta Irpinia e, secondo le autorità egemone in particolare nel capoluogo.

I carabinieri di Avellino e la guardia di finanza di Napoli hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 14 indagati di cui 8 in carcere e 6 ai domiciliari e al sequestro preventivo di 5 società e relativi beni, crediti, azioni e quote sociali, per un valore complessivo stimato di circa 4 milioni di euro.

Varie le accuse a carico dei fermati che vanno dall’associazione per delinquere di tipo mafioso, all’estorsione, scambio elettorale politico-mafioso, turbata libertà degli incanti, falsità materiale, truffa, trasferimento fraudolento di valori e riciclaggio.

L’indagine, denominata ‘Aste ok’, ha consentito in particolare di disarticolare l’organizzazione crimiale composta da membri di spicco del cosiddetto ‘nuovo clan Partenio’, egemone nel capoluogo irpino e già oggetto dell’operazione ‘Partenio 2.0’ condotta il 14 ottobre del 2019, nonché da imprenditori e professionisti.

  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares