X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

AVELLINO – Un giovane di 20 anni, di nazionalità senegalese, è stato ritrovato senza vita in un appartamento al centro di Avellino.

Proveniente da Foggia, l’immigrato da ieri era ospite di suoi connazionali stabilitisi ad Avellino.

A dare l’allarme è stato il proprietario dell’appartamento, al primo piano di una palazzina in via Serafino Soldi, regolarmente affittato ad immigrati senegalesi. I medici del 118 non hanno potuto che costatarne la morte.

Il medico legale, Carmen Sementa, su incarico della Procura ha eseguito l’esame esterno sul corpo del giovane dal quale sarebbero stati esclusi segni di violenza. Il decesso potrebbe essere avvenuto per cause naturali.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares