X
<
>

Tempo di lettura 2 Minuti

TUFO- Ancora sangue nei campi a causa di un gravissimo incidente agricolo. Quello avvenuto nella tarda mattinata di ieri in località Santa Lucia, al confine tra i comuni di Santa Paolina e Tufo. La vittima è uno stimato imprenditore agricolo originario di Calvi, Antonio Mogavero, 47 anni, che era impegnato per alcuni lavori all’interno del fondo agricolo di un suo familiare.

La dinamica dell’incidente è ancora al vaglio dei Carabinieri della stazione di Pratola Serra, che sono intervenuti dopo l’allarme lanciato dalle altre persone preesnti al momento della tragedia sul posto. A quanto emerge dalla prima ricostruzione, il quarantasettenne è stato travolto dal mezzo, un trattore cingolato, proprio mentre era intento alle operazioni di trasferimento dello stesso su un carrello, quello che molto probabilmente ha ceduto e ha determinato il ribaltamento del mezzo agricolo. Nulla da fare per il quarantasettenne.

L’uomo è rimasto senza vita intrappolato sotto ik pesante mezzo. Ed è stato necessario l’intervento dei caschi rossi del Comando Provinciale di Avellino per estrarlo. I Vigili del Fuoco hanno dovuto utilizzare in questo caso un’autogru per rimuovere la salma del quatantasettenne e consegnarla all’Autorità Giudiziaria. La Procura di Avellino ha infatti disposto un esame autoptico sul corpo e la salma è stata traslata alla Camera mortuaria del Moscati. Sull’ennesimo incidente agricolo è intervenuto il segretario provinciale della Cgil Franco Fiordellisi:

«Continua la strage sul lavoro, e il settore agricolo , in Irpinia, è ai primi posti. Serve attenzione, formazione alla cultura della Salute e sicurezza. Per questo serve un nuovo Patto che coinvolga tutte le parti pubbliche e parti sociali». Solo qualche giorno fa c’era stato un incidente agricolo. Un sessantenne era rimasto intrappolato nei cingoli del trattore con cui aveva effettuato dei lavori all’interno di un fondo di sua proprietà. Anche qualche giorno fa l’incidente è avvenuto nel territorio del comune di Santa Paolina, in via Vitulano.

Sul posto, per soccorrere il sessantenne che si era intrappolato nel suo stesso mezzo sono intervenuti i caschi rossi del Comando Provinciale di Avellino, che hanno liberato il malcapitato agricoltore, rimasto incastrato con un piede in un cingolo di un trattore. Solo venti giorni fa Gabriele Lo Conte 87 anni era rimasto ferito in un incidente con il suo trattore, nelle campagne di Ariano Irpino tra località Scarnecchie e Foresta. Il mezzo è scivolato e Lo Conte non è riuscito a controllarlo.

Due terribili incidenti agricoli avevano macchiato di sangue il primo maggio. Il più grave a Paternopoli, quello costato la vita ad un cinquantunenne, che stava lavorando in un fondo di proprietà della sua famiglia nel comune dell’hinterland. La vittima, Ernesto Palermo era a bordo del trattore e stava lavorando alla fresatura del terreno, quando per cause ancora in corso di accertamento da parte dei Carabinieri della locale stazione. L’altro era avvenuto a Caposele.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA