X
<
>

Tempo di lettura 2 Minuti

AVELLINO- La Regione Campania sblocca gli ultimi 859.513,93 euro a valere sul finanziamento complessivo per la realizzazione del Centro per l’Autismo di Avellino.

Per questo la giunta comunale impegna in bilancio 423mila euro circa per la messa in atto degli ultimi interventi per il completamento della struttura socio-sanitario, e indica la data del 31 dicembre 2021 come il tetto temporale per la definitiva consegna.

Per il completamento dell’opera ultra decennale, la giunta stabilisce che, in funzione del tempo trascorso, le facciate dell’edificio risultano essere ammalorate per cui occorre procedere con estrema urgenza ad effettuare lavori di realizzazione del cappotto termico il quale consentirà di migliorare il comfort abitativo, assicurando una riqualificazione energetica e risparmi”.

Al netto dei quasi 860mila euro erogati da Palazzo Santa Lucia, Palazzo di città chiarisce che 436.104,89 verranno rendicontati in quanto già spesi e la restante parte verrà utilizzata per realizzare delle ulteriori opere necessarie per dare l’opera finita in ogni sua parte entro il 31/12/2021.

I lavori ora passano al settore Patrimonio trattandosi di mera manutenzione, anche se scorrendo la delibera di giunta viene cristallizzato come un’opera finanziata e avviata nel 2011 costata nel totale oltre un milione di euro, ancora deve vedere la luce, al netto di una serie di stop al cantiere, contenziosi con le ditte, varianti, sino al recente lockdown.

E sempre a proposito di cantieri infiniti, la giunta ha approvato anche gli indirizzi in relazione al completamento del tunnel. In questo caso l’impegno economico è di 250mila euro necessari per adeguare il sistema impiantistico mediante l’introduzione dei ventilatori e sistema di rilevamento dei fumi, centralina di rilevamento della qualità dell’aria in sotterraneo con sbarramenti in ingresso, sensori di apertura delle porte di emergenza, sistema di impianto semaforico, sonda antiallagamento e delineatori luminescenti delle pareti, nonché barriere e recinzion lungo via Pirrotti.

Per l’uscita di emergenza su Piazza libertà il Comune intende procedere ad una soluzione a carattere provvisorio ma funzionale per la delimitazione in sicurezza del perimetro del vuoto scala mediante balaustra in acciaio e vetro stratificato, meno impattante rispetto la soluzione dell’involucro chiuso.

Non ultimo, tra i vari provvedimenti licenziati dalla giunta, spicca anche l’approvazione del preliminare di fattibilità tecnica economica dei lavori di demolizione e ricostruzione delle case popolari di via Tedesco e via Morelli e Silvati, progetti finanziati rispettivamente per quasi 3 e 5 milioni dal bando ministeriale “Piano abitare sostenibile”.

Infine l’esecutivo prende atto del Concorso pubblico per il reclutamento a tempo determinato di personale non dirigenziale nell’ambito degli interventi previsti dalla politica di coesione dell’Unione europea e nazionale, da destinare alla gestione dei fondi strutturali del nuovo ciclo di Programmazione 2021-2027 e del PNRR.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA